CAHV Conferenza Alte Valli

c/o Comunità Montana del Pinerolese
Via Roma, 22
10063 Perosa Argentina

 

Tel. +39.0121.802526

Fax. +39.0121.802540

 

silvia.richiardone@cmpinerolese.it

www.altevalli.org

http://hautesvallees.org/

Conferenza Alte Valli

Presentazione
Il percorso di costituzione della Conferenza Alte Valli
Gli strutture intercomunali del Pinerolese, della Val Sangone e della Valle Susa, del Grand Briançonnais e della Maurienne costituiscono la Conferenza Alte Valli, un’associazione transfrontaliera tra enti pubblici che hanno avviato da tempo un percorso di collaborazione utilizzando già dall'inizio degli anni '90 gli strumenti messi a disposizione dalla prima programmazione INTERREG.
Questo vasto territorio delle Alte Valli è forte di una storia comune legata agli Escartons, alla lingua occitana e allo storico dominio francese delle Valli. L'omogeneità geografica e geologica del massiccio alpino delle Alpi Cozie ha inoltre determinato un’affinità tra le risorse paesaggistiche ed ambientali; la realtà socio-economica dei territori è inoltre del tutto simile: su entrambi i versanti dell’arco alpino, si basa su una rilevante vocazione turistica invernale per quanto riguarda la parte alta delle Valli ed una buona presenza di attività industriali, imprenditoriali e artigianali nel fondo valle.

Le collettività locali italiane e francesi hanno fin dall'inizio considerato importante avviare una fase di confronto e di comune progettualità basata sulla cooperazione fra regioni direttamente confinanti al fine di ridurre le "distanze" dovute ai confini nazionali, con la programmazione INTERREG I. La cooperazione è poi proseguita nel tempo, anche grazie ai nuovi strumenti di cooperazione internazionale: INTERREG II e III.

Nell'avviare la nuova fase di programmazione INTERREG III, gli enti locali hanno deciso di dotarsi di un'organizzazione più articolata per cogliere al meglio le opportunità presenti nel nuovo documento di programmazione: con il Protocollo di Cooperazione siglato ad Oulx in data 14 dicembre 2000, è nata la "Conferenza delle Alte Valli", strumento volontaristico che riunisce in un’unica assemblea i referenti politici e tecnici dei territori transfrontalieri.

Sulla base delle criticità riscontrate, dei risultati raggiunti e delle potenzialità legate alla programmazione europea successiva, gli enti locali aderenti alla Conferenza hanno deciso di rinnovare gli impegni di cooperazione attraverso la sottoscrizione, avvenuta a Briançon il 9 maggio 2005, di un nuovo protocollo per rafforzare la cooperazione.

 

 La costituzione dell'Associazione della Conferenza Alte Valli
Per dare un carattere operativo alla cooperazione transfrontaliera, le collettività aderenti alla Conferenza il 4 settembre 2007 si sono costituite in associazione, denominata "Associazione della Conferenza delle Alte Valli" - C.H.A.V.

La C.H.A.V. ha sede legale in Oulx, Via Monginevro, 35, sede operativa in Briançon, 1, Rue Aspirant Jan e domicilio fiscale in Perosa Argentina, Via Roma, 22.

 

Gli organismi della C.H.A.V.

Consiglio generale, è costituito dagli amministratori designati dagli associati in ragione di un membro effettivo e un membro supplente per ogni collettività aderente.

Consiglio direttivo, viene nominato dal consiglio generale ed è costituito da sei membri (un presidente, un vicepresidente e quattro membri).

Gruppo tecnico, che garantisce l’organizzazione operativa ed è composto dai tecnici degli enti italiani e francesi.

 Il territorio di riferimento

L'area della Conferenza Alte Valli comprende nel versante francese le Communautés de Communes du Briançonnais, du Pays des Ecrins, du Guillestrois, du Queyras (nel Département des Hautes-Alpes) ed il Syndicat du Pays de Maurienne (nel Département de Savoie); nel versante italiano, tutto il territorio delle Valli Pinerolesi, Susa e Sangone (nella Provincia di Torino).

È un'area che si estende per circa 640 mila ettari, dei quali 410 mila appartengono alla Francia e 230 mila all'Italia, un’area di poco inferiore all’intero territorio della Provincia di Torino.

 

Il territorio di riferimento

Il territorio della Conferenza delle Alte Valli si situa nel cuore dell'arco alpino occidentale, un'area quasi completamente montana, che risente sia dell'influenza dell'Europa settentrionale sia dell'influenza mediterranea. Il territorio in questione si raggiunge in circa un'ora da grandi città come Torino e Grenoble e in circa due ore dal mare (Riviera Ligure e Costa Azzurra). La maggior parte della popolazione si concentra nel Pinerolese e nella Bassa Val Susa per la parte italiana e nel Briançonnais per la parte francese, con un notevole squilibrio tra i due versanti della frontiera, con 175.000 abitanti nel versante italiano e 75.000 nel versante francese, per un totale di 250.000 abitanti, distribuiti in 175 comuni.

 Quest’ampia zona presenta al suo interno una serie di caratteristiche che permettono di individuare in modo piuttosto tre ambiti significativi che possono così essere definiti:

Metodologia di lavoro e linee strategiche

La Conferenza Alte Valli, per le esperienze acquisite, promuove il territorio e programma il proprio sviluppo in un'ottica di progettazione integrata, con i seguenti vantaggi:

La programmazione - progettazione territoriale integrata soddisfa inoltre le seguenti necessità:

 

Ambiti strategici di potenziale intervento
1 . TERRITORIO
2 . INNOVAZIONE - COMUNICAZIONE
 3 . ECONOMIA - LAVORO
 4 . SERVIZI ALLA POPOLAZIONE
 5 . INFRASTRUTTURE